Tulsi Gabbard ha annunciato che avrebbe lasciato il Partito Democratico, definendolo un “gruppo elitario di guerrafondai”.

L’ex rappresentante delle Hawaii Tulsi Gabbard ha annunciato che avrebbe lasciato il Partito Democratico, denunciandolo come una “banda elitaria di guerrafondai” mentre invitava altri “democratici di buon senso” a unirsi a lei.

“Non posso più essere nel Pd di oggi sotto il controllo totale di una cabala di guerrafondai guidati da una coscienza codarda che ci divide su ogni questione. e incitare al razzismo contro i bianchi, lavorando attivamente per minare le nostre libertà date da Dio, ostili alle persone di fede & Spiritualità, fantasma della polizia & Proteggere i criminali a spese degli americani rispettosi della legge, credere nelle frontiere aperte e portare armi sicurezza nazionale “Un governo che insegue gli oppositori politici, dopo tutto, ci avvicina alla guerra nucleare”, ha detto Gabbard. Twitter.

Gabbard ha rappresentato il 2 ° distretto congressuale delle Hawaii come democratico dal 2013 al 2021 e ha prestato giuramento nel 2020. L’offerta per la nomina presidenziale del partito è fallita. In un video pubblicato su Twitter martedì, ha affermato che la sua festa di uscita rappresentava una “potente élite”, non le persone.

febbraio 9, 2020 Rep. Tulsi Gabbard risponde alle domande dei media a seguito di un evento della campagna a Portsmouth, NH

Scott Eisen/Getty Images, file

“Se non riesci più a sopportare la direzione che gli ideologi democratici svegli stanno prendendo il nostro paese, ti invito a unirti a me”, ha detto.

Gabbard ha fatto l’annuncio in concomitanza con il lancio di una serie di podcast su YouTube chiamata “The Tulsi Gabbard Show”. Il primo caricamento è stato un episodio di 28 minuti intitolato “Perché sto lasciando il Partito Democratico”, in cui ha descritto il suo ingresso nel Partito Democratico da adolescente, “ispirato dai Democratici che si sono opposti alla guerra in Vietnam” e che ha difeso i lavoratori delle piantagioni alle Hawaii.

Primo tra i motivi per tagliare la sua carriera ventennale come membro del Partito Democratico, ha detto: “Il presidente Biden e le élite del Partito Democratico ci stanno spingendo sull’orlo della guerra nucleare e rischiano di iniziare la terza guerra mondiale”. Stiamo distruggendo il mondo come lo conosciamo”.

Gabbard ha affermato che il suo ingresso nel ciclo delle elezioni presidenziali del 2020 è dovuto anche a un imminente “olocausto nucleare”.

“Mi sono candidato alla presidenza nel 2020 perché sapevo dove stavamo andando. C’erano tutti i segnali. Ho sollevato questo problema ogni giorno durante la campagna elettorale e sul palco del dibattito nazionale. Sono sicuro che l’avrai notato nei municipi o chiunque stesse guardando, ma i politici e i media lo hanno completamente ignorato. Ignorato”, ha detto.

Nel suo annuncio e per tutto l’episodio, Gabbard ha fatto una serie di punti di discussione tradizionalmente conservatori, ripetendo retorica di destra come “svegliato” ed “elitario” e ribadendo frasi regolarmente sbandierate dai massimi leader del GOP.

Questo febbraio In questa foto dell’8, 2020, il candidato presidenziale democratico Rep. Tulsi Gabbard, D-Hawaii, parla durante la cena del McIntyre-Shaheen 100 Club a Manchester, NH.

Mary Altafer/AP, fascicolo

Ha accusato i Democratici di trasformare la democrazia americana in “una repubblica delle banane” – un termine ampiamente offerto dai leader repubblicani, soprattutto per descrivere L’FBI fa irruzione nella casa dell’ex presidente Trump a Mar-a-Lago Nel mese di agosto.

“Il raid di MAL è un’altra escalation nell’armare le agenzie federali contro i nemici politici del regime, mentre persone come Hunter Biden vengono trattate con i guanti. Ora il regime sta ottenendo altri 87.000 agenti dell’IRS contro i suoi nemici? Banana Republic”, il governatore della Florida Ron Ron DeSantis ha scritto dopo il raid.

Gabbard è stato un collaboratore di Fox News di lunga data, anche ospite di “Tucker Carlson Tonight” ad agosto dopo il raid dell’FBI a Mar-a-Lago.

“Ora, qualunque sia la tua opinione su Donald Trump, non si può negare che il raid senza precedenti nella sua casa di Palm Beach all’inizio di questa settimana ha messo il nostro paese su una nuova pericolosa rotta e non si può tornare indietro”, ha detto nello show.

Gabbard non ha annunciato i suoi prossimi passi, o se sta pensando di passare al Partito Repubblicano.

Beatrice Peterson di ABC News ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.