Tratto dalle primarie di martedì in California, Iowa e altro ancora

Nel frattempo, alle primarie della Camera in tutto il paese, i repubblicani hanno in gran parte mantenuto i loro incumbent, rifiutando le sfide dei candidati che cercavano di allinearsi più strettamente con l’ex presidente Donald Trump.

La California è stato il più grande stato a votare martedì. Ma in molte gare ravvicinate i risultati finali non saranno noti per giorni o settimane, poiché le schede postali – il modo in cui viene registrata la maggior parte dei voti nello stato – verranno conteggiate fino al giorno segnato dal giorno delle elezioni. Durante il fine settimana, gli elettori che hanno riscontrato problemi con la corrispondenza delle firme nelle schede elettorali hanno il tempo di “curare” questi problemi.

Le partite preliminari si sono svolte martedì anche in Iowa, Mississippi, Montana, New Mexico, New Jersey e South Dakota.

Ecco sei takeaway dalle gare di quel giorno:

La sconfitta di Poutin contro il movimento progressista degli avvocati

Il richiamo del procuratore distrettuale di San Francisco Chesa Boudin potrebbe non aver avuto ripercussioni nazionali – le questioni locali e il sentimento degli elettori varieranno da città a città – ma questa perdita è un chiaro segno contro il movimento progressista degli avvocati che ha contribuito a guidare la vittoria di Boudin nel 2019.

Il modo in cui gli elettori nelle roccaforti liberali si sentono riguardo alle loro città – in particolare l’ascesa dei senzatetto – è un avvertimento ai National Democratici che questo è più istruttivo del modo in cui votano rispetto ai tassi di criminalità e ai dati effettivi.

Sullo sfondo delle preoccupazioni per la cattiva condotta della polizia, la riforma della giustizia penale e la reclusione di massa, il successo di Boudin tre anni fa ha segnato un punto culminante nella selezione di avvocati più progressisti per i migliori lavori. Ma il suo mandato era limitato dall’epidemia di corona virus e il crimine tra i residenti di San Francisco, in particolare il crimine contro il patrimonio, non era una priorità per il procuratore distrettuale ed era fuori controllo.

Martedì gli elettori hanno emesso un rapido verdetto su Boudin, indicando che il suo approccio rilassato a determinati tipi di crimini è inaccettabile.

Tuttavia, la perdita è tutt’altro che certa per le città liberali che scelgono avvocati progressisti. Il procuratore distrettuale di Filadelfia Larry Krosner ha vinto la rielezione e l’ex procuratore federale e dello Stato di New York Alvin Brock è diventato procuratore distrettuale di Manhattan nel 2021, entrambi vincitori per il movimento bar progressista.

Gli incumbent repubblicani spesso conservano le sfide della destra

I repubblicani della Camera hanno affrontato le primarie di destra – per lo più da quelli in carica accusati di non essere abbastanza solidali con Trump – che avrebbero potuto vincere o sopravvivere alla gara di martedì.

Il rappresentante del South Dakota Dusty Johnson ha bloccato la sfida del rappresentante statale Toffee Howard, che ha criticato il suo voto per testimoniare alle elezioni del 2020 e ha accettato le bugie di Trump sulla frode elettorale.

Il rappresentante del New Jersey Chris Smith ha istituito un panel impegnativo che include il presentatore radiofonico conservatore Mike Crispy, sostenuto dagli alleati di Trump, inclusi i repubblicani moderati che hanno votato per il disegno di legge bipartisan sulle infrastrutture, Roger Stone e Rudy Giuliani.

Alle primarie del California Open, indipendentemente dall’appartenenza al partito, i primi due posti mancanti alle elezioni generali di novembre sono stati conquistati dai deputati David Valadao e Young Kim – due repubblicani che hanno vinto la gara combattuta – entrambi in vista della sfida dei lealisti di Trump . , Anche se ci sono ancora più voti da contare.

Una scommessa per vedere una Casa Primaria nel Montana. Di fronte alle domande su Ryan Zinke, un ex membro del Congresso che si è dimesso per un incarico corrotto come segretario degli interni di Trump, e sulla sua residenza, ha guidato per poco l’ex senatore statale Al Olzewski quando le schede sono state contate mercoledì mattina.

Un repubblicano del Mississippi affronta un’insurrezione all’interno del partito

Rappresentante. Steven Palazzo non è riuscito a ottenere la maggioranza necessaria per evitare una corsa alle primarie per il suo seggio sulla costa del Golfo del Mississippi.

Non è ancora chiaro chi dovrà affrontare Palazzo il 28 giugno e lo sceriffo della contea di Jackson Mike Essel ha spinto l’uomo d’affari della contea di Hancock Clay Wagner al secondo posto all’inizio di mercoledì. Pericolo.

Potrebbe aver abusato dei fondi della campagna e del Congresso, inviato personale per missioni personali e cercato di usare il suo ufficio per aiutare suo fratello a rientrare in Marina.

Ha deciso di firmare una causa contro la presidente della Camera Nancy Pelosi, che mira a porre fine al voto per delega al Congresso. Problema: Palazzo ha fatto buon uso di questa pratica, che ha portato ad accuse ipocrite da parte dei suoi rivali.

Capper è arrivato in ritardo durante la campagna, chiedendo l’elemosina da un forum candidato, citando “riunioni che si occupano di sicurezza nazionale” – ed essendo minato pubblicando foto online di se stesso mentre mangiava con suo figlio in un ristorante locale durante l’evento.

La corsa al sindaco di Los Angeles è passata al secondo posto

La corsa per il prossimo sindaco di Los Angeles non sarà decisa fino a novembre, con né l’uomo d’affari Rick Caruso né la rappresentante Karen Boss in grado di vincere più del 50% dei voti martedì sera.

Caruso e Bass hanno entrambi sostenuto la necessità di affrontare i senzatetto e la criminalità, ma hanno affrontato problemi con soluzioni e stili diversi che potrebbero definire le loro campagne fino a novembre.

Caruso, uno sviluppatore immobiliare che ha lavorato per anni per ottenere il potere privato a Los Angeles, ha affermato che la città era “in uno stato di emergenza”, con “senzatetto diffusi” e “persone che vivevano nel timore per la propria sicurezza”. Caruso ha promesso di aumentare le dimensioni delle forze di polizia di Los Angeles, che stanno lavorando contro lo sforzo di “ritiro della polizia”.

Pass, una donna del Congresso di lunga data ed ex membro della legislatura dello stato della California, ha corso sempre più come progressista, evidenziando il suo rapporto con la città e il suo servizio nel rappresentarla.

Ma il punto di vista forte di Caruso martedì servirà da monito per i tradizionali democratici in esecuzione nei loro record, soprattutto se la maggior parte di quel tempo era stato trascorso al Congresso, dove ora democratici e repubblicani sono visti come meno uguali.

L’establishment democratico governa il New Jersey. Ancora.

È stata una notte disgustosa per gli outsider progressisti alle primarie democratiche nel New Jersey, dove i pesi massimi del partito – e le macchine che difendono la loro influenza – hanno ottenuto una serie di vittorie.

Nel decimo distretto congressuale, il rappresentante Donald Payne Jr. ha sconfitto Imani Oakley, ex direttore dell’Assemblea delle famiglie lavoratrici del New Jersey, come sfidante di sinistra. Oagley ha raccolto fondi con una clip migliore del previsto, ma Payne ha beneficiato dei rinforzi dei partner istituzionali, un sostegno che Oakley non ha ricevuto dai progressisti.

Il basso profilo di Payne a Capitol Hill, dove ha preso un posto dal suo defunto padre dieci anni fa, avrebbe potuto attirare il distretto del North Jersey verso gruppi progressisti se martedì avesse mostrato segni di debolezza. Ma la sua magnifica ridenominazione aiuterà a prevenire un’altra sfida meglio organizzata tra due anni.

Il senatore del New Jersey Una brutta storia per i progressisti nel vicino distretto dell’8° Congresso che hanno schiacciato il figlio di Bob Menendez, Robert Menendez Jr., David Ocambo Grozels e Anne Rosbero-Eberhardt.

Menendez Jr., che è fuori carica, è sulla buona strada per sostituire il rappresentante in pensione Albio Cyrus, che – con la venerazione dei mediatori delle autorità locali – ha inizialmente appoggiato il giovane Menendez, prevedendo di fatto ogni possibilità di una gara competitiva.

Una stella nascente sta bruciando in Iowa

Nel 2018, Abby Finkenawer ha cavalcato l’onda blu nazionale come membro del Congresso e una stella nascente nei Democratici dell’Iowa.

Quattro anni dopo e dopo due sconfitte, Finkenauer ha bruciato tutto.

Martedì ha perso contro l’ex membro del Congresso Mike Frank alle primarie democratiche del Senato, preparando il terreno per una corsa tra l’ammiraglio della Marina in pensione e il senatore repubblicano Chuck Crosley, la sua ottava lunga corsa per la legge. Ma la storia principale dei Democratici è come un candidato per un attacco alla candidatura abbia sprecato la sua occasione.

I democratici dubitano da tempo che se Grossley si confronterà, sarà estromesso da Finkenawar o da qualsiasi democratico in Iowa. Ma quando ha annunciato l’anno scorso, Finkenauer è stato visto come un favorito: un ex membro del Congresso con profondi legami con il presidente Joe Biden, che ha vinto il distretto filo-repubblicano nel 2018, ma ha perso una stretta rivalità due anni dopo.

Poi sono arrivati ​​i crash della campagna elettorale, soprattutto la campagna di Finkenauer che ha ridotto drasticamente il numero di firme necessarie per accedere al ballottaggio delle primarie, aprendo le porte a una sfida al suo aspetto. I Democratici si sono qualificati solo dopo che la Corte Suprema dell’Iowa ad aprile ha stabilito che poteva comparire, ribaltando una sentenza del tribunale di grado inferiore.

La perdita di Finkenauer è un altro esempio di quanto velocemente possa cadere qualcuno che si alza in una festa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.