Mike Rizzo discute il potenziale accordo con Juan Soto

Commento

Quando il direttore generale dei Washington Nationals e presidente delle operazioni di baseball Mike Rizzo ha fatto la sua apparizione radiofonica su 106.7 The Fan su The Junkies mercoledì mattina, il mondo del baseball stava ascoltando più da vicino del solito.

In meno di una settimana, la scadenza dello scambio arriverà e passerà, e se i Nationals di Rizzo avranno o meno scambiato il talento generazionale di 23 anni e scosso il mondo del baseball. Ogni parola potrebbe fornire un suggerimento, una sorta di indicazione su quale strada sarebbero andati lui ei nazionalisti.

Sebbene Rizzo abbia accuratamente evitato di offrire una tale previsione, ha chiarito che i Nationals potrebbero provare a utilizzare un accordo Soto per caricare contratti più grandi – una linea di speculazione commerciale Soto. Il contratto del lanciatore Patrick CorbinNon fa parte dei piani dell’organizzazione.

“Non abbiamo mai contattato una squadra e parlato di Juan Soto, e non abbiamo mai collegato un contratto con nessun giocatore. L’aggiunta di un cattivo contratto non ridurrà le entrate per nessun giocatore. Non siamo nel nostro sistema a questo punto”, ha detto Rizzo. “Vogliamo ottenere il massimo per ogni scambio che facciamo. Quindi non ci occuperemo certamente del contratto di nessuno, inclusi Juan Soto o Josh Bell o del contratto di nessuno.

Perché il nome di Patrick Corbin compare nelle speculazioni commerciali di Juan Soto

Se i Nationals mantengono quella formazione, il che significa che le parti interessate devono attirare Soto lontano da Washington con diversi potenziali clienti o giovani pronti per la big league, non possono mitigare la perdita di prospettive semplicemente consegnando denaro. Pochissime squadre, se non ce ne sono, hanno abbastanza prospettive e giovani giocatori della big league per fare un affare del genere. Coloro che lo fanno potrebbero non sentire il bisogno di farlo in questo momento, se non del tutto Un nuovo gruppo di proprietà Soto lo renderà nuovamente disponibile quest’inverno.

“Abbiamo parlato con molte squadre con Juan Soto, e penso che ci sia un vero interesse per lui”, ha detto Rizzo, che ha respinto le probabilità che i Nationals scambino l’esterno della stella.

“Dirò questo: dobbiamo ottenere l’accordo che vogliamo che gli dia la possibilità di diventare un’organizzazione del campionato piuttosto che non scambiarlo”, ha detto Rizzo. “Questo è tutto in poche parole.”

Il fatto che Soto abbia attirato l’attenzione alla scadenza commerciale di quest’anno è stato il risultato di una famigerata fuga di notizie: una settimana e mezzo fa, Ken Rosenthal degli Athletics ha riferito che Soto aveva rifiutato. Nella storia della lega, sarebbero stati 440 milioni di dollari in denaro garantito in 15 anniE i Nationals dovrebbero considerare di scambiarlo.

Le speculazioni sono volate sulla fonte della fuga di notizie, poiché Soto era visibilmente sconvolto dopo che le informazioni sono diventate pubbliche. I Nationals hanno fatto trapelare dettagli che indicavano la disponibilità di Soto?

“Le perdite sono molto difficili. In quest’epoca di social media, chissà da dove vengono certe cose. Quello che posso dirti è che sicuramente non è venuto da me, sicuro al 100 percento, o dal nostro ufficio. Questo è tutto ciò che so di sicuro “, ha detto Rizzo. Ce l’avevamo settimane fa. Abbiamo avuto abbastanza tempo per trapelarlo se volevamo farlo fuori. Le perdite non aiutano mai la situazione. Per me è stato deludente.

Juan Soto si chiese se i Nats potessero scambiarlo. Trey Turner conosce la sensazione.

Rizzo, che a giugno I Nationals hanno detto a Jungis che non avrebbero scambiato SotoWashington ha affermato che le informazioni ora pubbliche sui colloqui hanno causato problemi.

“Non ci ha aiutato con tutto ciò che stavamo cercando di fare. Non ci ha aiutato ad avere un buon rapporto con Juan, non ci ha aiutato con alcun tipo di leva alla scadenza del trade”, ha detto Rizzo. davvero non ci ha aiutato. Ci siamo fatti male quando sono usciti i dettagli.

La fonte non è ancora chiara. Il Post ha confermato i dettagli delle discussioni e Soto si è detto deluso dal fatto che siano usciti, suggerendo che non avrebbe ordinato a nessuno nel suo campo di renderli pubblici. In vista dell’All-Star Game di Los Angeles, ha risposto Domande sul suo futuro Con il suo agente, Scott Boras, il suo titolo di Home Run Derby è stato oscurato dall’idea che i Nationals potessero prendere in considerazione un accordo senza precedenti per lui. Ha suggerito che non sapeva di cosa fidarsi nel sistema perché la situazione era cambiata in modo così drammatico.

“Con la conoscenza del suo agente, gli abbiamo detto che l’accordo era stato rifiutato e dovevamo esplorare tutte le nostre opzioni”. Questo è tutto ciò che abbiamo detto finora”, ha detto Rizzo. “Non farei il mio lavoro se non esplorassi tutte le opzioni che ci vengono presentate in questo momento. Abbiamo una buona opzione: abbiamo il talentuoso Juan Soto per altre due stagioni e mezzo. È l’opzione A, e va bene. Ma dobbiamo anche pensare alle opzioni B e C.

“Il mio lavoro è rendere di nuovo questa azienda un vincitore assoluto, come abbiamo fatto dal 2012 al 2019”, ha aggiunto Rizzo. “Come custode di questa franchigia, devo trovare il modo di farci diventare un’organizzazione di campionato a lungo termine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.