Le azioni hanno aperto in rialzo dopo la peggiore settimana dell’S&P 500 in due anni

Le azioni statunitensi sono aumentate e hanno dato agli investitori un rimbalzo dal recente trading di Vipassa, che ha visto crollare azioni e criptovalute..

Martedì l’S&P 500 è aumentato dell’1,6%, mentre il Dow Jones Industrial Average ha aggiunto l’1,4% o 410 punti. L’indice Nasdaq Joint è salito dell’1,7%. C’era il mercato azionario statunitense Lunedì chiuso Per la festa federale di JunDend.

Bitcoin È aumentato insieme ad altre criptovalute e successivamente si è ripreso in seguito alle recenti perdite Un fine settimana all’abrasione. Bitcoin è stato recentemente scambiato a circa $ 21.028, in aumento del 2,9% dal valore delle 17:00 ET di lunedì, in aumento del 19% dagli ultimi $ 17.601,58, secondo i dati di CoinDesk.

Dopo l’approvazione da parte della Federal Reserve di un aumento dei tassi di interesse di 0,75 punti, martedì l’appetito degli investitori per gli asset rischiosi è aumentato, dopo una settimana tumultuosa sui mercati. Il più grande dal 1994. Tra i crescenti timori che i banchieri centrali possano far precipitare l’economia statunitense in recessione, ciò ha spinto gli investitori a liberare asset rischiosi. Criterio L’S&P 500 ha completato la settimana al 5,8% Il più grande calo di una settimana in meno di due anni.

Negli ultimi giorni leader e funzionari di governo hanno cercato di rassicurare la nazione sempre più tesa sul fatto che i banchieri centrali hanno lavorato per decenni per frenare l’inflazione elevata e che la recessione non è garantita. Lunedì, il presidente Biden ha detto di aver parlato con l’ex segretario al Tesoro Lawrence Summers e lo ha ribadito. La recessione non è stata vista come inevitabile. Anche James Bullard, presidente della Federal Reserve Bank di St. Louis, ha affermato che l’economia è sulla buona strada. Ulteriore espansione quest’anno.

Tuttavia, molti osservatori del mercato stanno affrontando una recessione economica. In una nota di lunedì, un gruppo

Calzini Goldman

Gli economisti hanno sollevato il loro punto di vista sulla recessione degli Stati Uniti, citando i timori che la banca centrale sarà costretta a rispondere ai dati sull’inflazione nonostante un rallentamento dell’attività economica. Il team ora vede una probabilità del 30% di entrare in recessione l’anno prossimo, rispetto al 15% in precedenza, e una probabilità del 25% di entrare in recessione nel secondo anno se ne viene escluso uno nel primo anno.

Dicono investitori e analisti Aspettati più dolore Anche se i mercati avanzano, alcuni sono ancora disposti a scendere e acquistare a sconto dopo aver venduto il titolo. L’S&P 500 è in calo del 23% Quest’anno. Molti hanno indicato la ripresa di martedì come un rimbalzo rispetto al sorteggio della scorsa settimana.

“Sembra ancora un rimbalzo di un gatto morto”, ha affermato Viraj Patel, un macro stratega globale di Vanda Research, riferendosi al termine usato per descrivere un breve rally del mercato. Ha affermato che la volontà degli investitori la scorsa settimana di scaricare azioni in settori che hanno avuto successo quest’anno, inclusi i titoli energetici e di servizi pubblici, potrebbe essere un segnale che è entrato nelle fasi finali dell’estrazione di quest’anno. Tuttavia, ritiene che la vendita “abbia ancora gambe da percorrere”.

Il buon umore di martedì è stato il sell-off dei titoli di stato statunitensi, che ha inviato profitti più elevati nella nota del Tesoro statunitense a 10 anni. I rendimenti dell’indice di riferimento sono stati scambiati a 3,292% dal 3,238% di venerdì. I prezzi dei rendimenti e delle obbligazioni si stanno muovendo nella direzione opposta.

I profitti si sono diffusi in molti settori poiché le azioni private, i titoli tecnologici, le compagnie di viaggio e le banche sono aumentate. Compagnia di crociere

Gruppo Reale Caraibi

1,3% in più

Gruppo American Airlines

È aumentato dell’1,4%, spinto dalle aspettative che sarà un periodo di viaggio frenetico.

I titoli growth, che quest’anno sono stati sconfitti, hanno raggiunto un profitto poco prima dell’ora di apertura. Azienda di dati e software

Tecnologie Balandir

4% in più, produttore di chip

Nvidia

Ha ricevuto il 3,3% e

Tesla

4,5% aggiunto. Società di tecnologia Megacop

Amazon.com

E

Netflix

Ciascuno ha ricevuto rispettivamente il 2,4% e l’1,3%.

Kellogg

Le azioni sono aumentate del 5% dopo che la società ha dichiarato di aver pianificato Si è divisa in tre attività commerciali generali.

Questa settimana gli investitori monitoreranno la testimonianza del presidente della banca centrale Jerome Powell davanti al Congresso per ulteriori indicazioni sul percorso dei tassi di interesse quest’anno. Dovrebbe testimoniare mercoledì e giovedì. Ci sono anche dati sull’edilizia abitativa e sul sentimento dei consumatori.

Per ora, Seema Shah, chief strategist di Primary Global Investors, ha affermato che gli investitori possono vedere il valore delle società le cui azioni sono crollate quest’anno. Tuttavia, si aspetta che il mercato scenda ulteriormente quando gli investitori inizieranno a vedere un costante calo della crescita dei ricavi.

“Penso che tu possa vedere cosa [modest] Marciando in estate… Quando arriverai in autunno e nella prossima stagione degli utili, penso che molti dati economici inizieranno a cambiare e la crescita dei ricavi inizierà a cambiare “, ha detto. Tuttavia, anche ora ” la sensazione è deteriorandosi molto velocemente”.

Martedì, altri asset garantiti si sono ritirati a causa del miglioramento del sentiment degli investitori. L’indice del dollaro WSJ, che misura il biglietto verde rispetto al paniere di 16 monete, è sceso meno dello 0,1%. L’oro è sceso dello 0,1% a 1.839,40 dollari l’oncia troy.

Giovedì gli operatori stavano lavorando sul pavimento della Borsa di New York.


Foto:

Spencer Flat / Getty Images

Nelle materie prime, i prezzi del petrolio sono aumentati. A livello internazionale, il greggio Brent è salito dell’1,3% per il secondo giorno a 115,57 dollari al barile. La scorsa settimana, i prezzi del petrolio sono scesi a causa dei timori che una possibile recessione avrebbe pesato sulla domanda di energia.

All’estero, Pan-Continental Stocks Europe 600 è aumentato dello 0,5%. In Asia, il commercio era misto. L’Hong Cheng di Hong Kong ha guadagnato l’1,9% e il Nikkei 225 del Giappone ha guadagnato l’1,8%, mentre lo Shanghai Composite cinese ha perso lo 0,3%.

Scrivi a Caitlin McCabe a Caitlin.mccabe@wsj.com

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.