Le apprensioni degli Stati Uniti lungo il confine con il Messico hanno superato per la prima volta i 2 milioni in un anno

Le autorità statunitensi hanno effettuato oltre 2 milioni di arresti per immigrati al confine meridionale negli ultimi 11 mesi, secondo i dati forniti lunedì da alti funzionari dell’amministrazione Biden.

Ad agosto, la US Customs and Border Protection ha arrestato 203.598 migranti dal Messico. Le statistiche mostranoMette in moto le autorità per aumentare il numero di arresti a oltre 2,3 milioni nell’anno fiscale 2022 del governo, che termina il 30 settembre. Il totale, che include alcuni arrestati più di una volta, supera il record dello scorso anno di oltre 1,7 milioni di arresti.

L’ondata storica di migrazione di quest’anno è stata guidata da un aumento del numero di persone che attraversano il confine al di fuori del Messico e dell’America centrale. Gli immigrati provenienti da Venezuela, Nicaragua e Cuba hanno rappresentato più di un terzo di tutti gli arresti al confine meridionale il mese scorso, con un aumento del 175% rispetto ad agosto 2021, secondo Customs and Border Protection.

I funzionari dell’amministrazione Biden hanno accusato i governi di quei paesi, con legami con Washington, di limitare gravemente la capacità dei funzionari di espellere i deportati. Molti dei migranti chiedono protezione umanitaria negli Stati Uniti e hanno forti richieste di asilo.

“I regimi comunisti falliti in Venezuela, Nicaragua e Cuba stanno causando una nuova ondata di movimenti nell’emisfero occidentale, incluso un recente aumento di incontri lungo il confine sudoccidentale degli Stati Uniti”, ha affermato in una nota il commissario alle dogane e alla protezione delle frontiere Chris Magnus. “I regimi repressivi fuggitivi presentano sfide significative al trattamento e all’allontanamento”, ha affermato, usando il termine ufficiale per l’espulsione.

I funzionari dell’amministrazione Biden continuano a insistere sulla creazione di un sistema di immigrazione “sicuro, ordinato e umano”, mentre accusano l’amministrazione Trump di “minare” i canali per la migrazione legale.

I critici affermano che i funzionari dell’amministrazione Biden sono molto indietro nel raggiungere i loro obiettivi di ammissione dei rifugiati e il numero di immigrati che cercano di entrare negli Stati Uniti quest’anno è ai massimi storici. Decine di persone sono annegate nel Rio Grande negli ultimi mesi e nel giugno 53 persone sono state uccise in Texas quando i trafficanti hanno trasportato migranti su un rimorchio di un trattore con un sistema di refrigerazione malfunzionante.

Gli aerei di Martha’s Vineyard inseguono i sostenitori degli immigrati

I legislatori repubblicani incolpano un numero record di passaggi pedonali sull’inversione da parte del presidente Biden delle politiche di confine dell’amministrazione Trump. Negli ultimi mesi, i governatori repubblicani del Texas e dell’Arizona hanno inviato più di 10.000 migranti su autobus a Washington, New York e altre destinazioni del nord, esercitando pressioni sui democratici mettendo a dura prova i servizi di soccorso nelle loro giurisdizioni.

La scorsa settimana, il governatore della Florida Ron DeSantis (R) ha inviato venezuelani a Martha’s Vineyard nel Massachusetts, una ricca regione insulare con servizi limitati per gli immigrati.

I funzionari dell’amministrazione Biden affermano che l’alto numero di frontiere è distorto dai ripetuti tentativi di attraversare gli immigrati precedentemente arrestati. Il mese scorso, il 22% dei detenuti era stato arrestato nei 12 mesi precedenti, secondo gli ultimi dati.

Un fattore che i funzionari dell’amministrazione Biden hanno accusato di ripetute scorciatoie è la politica di salute pubblica di emergenza del Titolo 42 implementata all’inizio della pandemia, che consente agli agenti statunitensi di “deportare” rapidamente alcuni immigrati in Messico. Il tentativo dell’amministrazione Biden di eliminare gradualmente il titolo 42 è stato bloccato in un tribunale federale la scorsa primavera.

Gli ultimi dati mostrano che la percentuale di valichi di frontiera espulsi ai sensi del titolo 42 è in calo ed è molto più bassa sotto Biden che sotto il presidente Donald Trump. Circa il 36 per cento dei 203.598 “incontri” di migranti è stato deportato. Lo scorso meseÈ in calo dall’83 percento quando Biden è entrato in carica.

Sen. John Cornyn (R-Tex.) ha affermato lunedì che la pressione nelle città gestite dai democratici forzerà l’amministrazione. aumento del confine Come una crisi. “Forse, solo forse, vedranno che ciò che accade ogni giorno ai nostri confini è pericoloso, insostenibile e un problema su cui dobbiamo lavorare insieme”, ha detto.

I funzionari di Biden, difendendo il record di confine dell’amministrazione, hanno indicato un calo del numero di immigrati messicani e centroamericani arrestati negli ultimi tre mesi come segno che le loro politiche di applicazione stanno avendo un certo successo, compresi gli sforzi per prendere di mira le organizzazioni di trafficanti in America Latina.

Maria Sacchetti ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.