La polizia di Uvalde ha perso l’opportunità di fermare l’assassino di Ropp Elementary, secondo il rapporto

Un agente di polizia di Uvalde armato di pistola aveva nel mirino l’uomo armato di Rob Elementary prima di entrare nell’edificio scolastico, ma si preoccupava di colpire i bambini e chiese il permesso di sparare, cosa che non ottenne. Rapporto dopo l’azione Pubblicato martedì.

Il supervisore dell’ufficiale “non ha ascoltato o risposto in ritardo alla richiesta” di fermare il tiratore di 18 anni, una delle tante occasioni mancate per fermarsi. Una strage che ha distrutto la vita di 19 bambini e due insegnanti.

I ricercatori dell’Advanced Law Enforcement Rapid Response Training Center (ALERRT) presso la Texas State University, specializzato in addestramento di tiratori attivi, hanno identificato errori tattici e violazioni del protocollo. Stati in quasi un decennio. Gli esperti in materia hanno basato le loro scoperte su una conferenza di un’ora con un agente investigativo e prove come filmati di sorveglianza, testimonianze orali e registrazioni radiofoniche.

Il Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Texas e il Governatore Greg Abbott (R) hanno chiesto ad ALERRT di rivedere la risposta della polizia. È uno dei numerosi rapporti e indagini da parte di funzionari locali, statali e federali che esaminano la tanto criticata risposta delle forze dell’ordine. macellare. Ci sono volute un’ora, 11 minuti e 26 secondi dopo che i primi agenti sono arrivati ​​sul posto perché le forze dell’ordine entrassero in classe e uccidessero l’uomo armato. Nei minuti successivi c’erano bambini feriti e morenti nelle stanze 111 e 112 incollato E ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria.

Un comitato quasi giudiziario di tre persone della Texas House ha intervistato 36 persone – 19 delle quali funzionari delle forze dell’ordine – a porte chiuse e dovrebbe mettere insieme un rapporto investigativo a fine luglio. I testimoni hanno collaborato, ma lo sceriffo della contea di Uvalde Ruben Nolasco ha finora ignorato le richieste di testimoniare e potrebbe essere sottoposto a un mandato di comparizione, ha affermato la giuria.

Il Dipartimento di Giustizia sta anche indagando sulle azioni delle forze dell’ordine contro l’attacco.

Il rapporto ALERT fa eco ai funzionari del Dipartimento di pubblica sicurezza del Texas Delineato per i senatori di stato All’inizio di questo mese, gli esperti di formazione hanno aggiunto contesto e prospettiva per capire cosa sarebbe dovuto accadere o cosa sarebbe potuto accadere se le forze dell’ordine avessero superato la loro formazione. Tuttavia, la loro cronologia non riesce a spiegare perché sono state prese determinate decisioni.

Gli ufficiali armati di Uvalde stavano aspettando una chiave per una porta aperta, dice il funzionario

“Non è chiaro il motivo per cui le autorità hanno finalmente deciso di fare irruzione nella stanza alle 12:50:03”, afferma il rapporto. “Sebbene non disponiamo di informazioni definitive in questa fase, alcuni di coloro che sono morti durante questo evento potrebbero essere stati salvati se avessero ricevuto cure mediche tempestive”.

Gran parte della colpa e della rabbia è stata diretta al capo della polizia della scuola di Uvalde Pedro “Pete” Arredondo. Dimessosi di recente Dalla sua carica di consigliere comunale. Ma gli autori si sono concentrati sulle azioni personali degli agenti che hanno risposto alla scena e sul caos che ha coperto le molte opportunità mancate che la polizia ha avuto per fermare l’assassino.

Il legale di Arredondo non ha risposto alle richieste di commento.

Nel caso dell’ufficiale di polizia Uvalde, aspettare il permesso di usare la forza letale è costato tempo prezioso, afferma il rapporto. L’ufficiale a 148 iarde sarebbe stato giustificato a sparare, ma era preoccupato per la scomparsa e il ferimento degli studenti.

La riluttanza ha distrutto l’opportunità di fermare la carneficina prima che iniziasse.

“Quando è tornato a parlare con il sospetto, il sospetto era già entrato dalla porta esterna della sala ovest alle 11:33:00”, hanno scritto gli autori.

Pete Blair, direttore esecutivo di ALERT e uno degli autori del rapporto, ha affermato che secondo la legge del Texas, un ufficiale non è tenuto a chiedere il permesso di usare la forza letale. Mentre i singoli dipartimenti hanno politiche per situazioni specifiche, l’ufficiale alla fine ha l’autorità per effettuare la chiamata, ha affermato.

“Non ha bisogno del permesso”, ha detto Blair.

Un ufficiale del distretto scolastico di Uvalde che è arrivato al campus in pochi minuti ha guidato abbastanza velocemente da perdere l’uomo armato. Se si fosse avvicinato più lentamente, “potrebbe aver visto il sospetto prima di entrare nell’edificio e potrebbe essere stato in grado di ingaggiarlo”, hanno detto gli esperti.

I primi tre agenti di polizia di Uvalde sulla scena si sono ritirati quando sono stati sparati colpi di arma da fuoco all’interno della scuola, provocando una perdita di slancio, afferma il rapporto. Due agenti stavano pascolando mentre i proiettili dell’uomo armato hanno perforato le pareti di cartongesso.

Ma è stata seguita da una serie di decisioni confuse che non sembravano aderire ai protocolli per le situazioni di tiro attivo. Gli ufficiali sono addestrati a “fermare le uccisioni” e poi a “fermare i moribondi”, ma le forze dell’ordine a Uvalde erano dotate di chiavi e serrature per porte che non stavano nemmeno cercando di aprire. La sparatoria è continuata poiché la polizia non è riuscita a sviluppare un piano alternativo per attaccare l’uomo armato.

Mezzo secolo dopo, “Fierce Madres” di Uvalde invoca un altro movimento

Gli ufficiali avevano giubbotti antiproiettile e pistole, ma non aprirono il fuoco. Arredondo ha chiamato la squadra SWAT. Hanno chiesto scudi balistici. Il capo ha cercato di negoziare con il tiratore che non ha risposto. Ma nessuna di queste richieste sembrava portare ad un’azione immediata per salvare vite umane, afferma il rapporto.

“La prima priorità è proteggere la vita delle vittime/vittime. “In secondo luogo, la sicurezza degli agenti e, infine, il sospetto”, hanno detto gli esperti. “Questo ordine significa che ci aspettiamo che gli agenti si prendano dei rischi per salvare vite innocenti”.

“Non sorprende che gli agenti che non sono mai stati colpiti prima siano sopraffatti dal fuoco diretto”, afferma il rapporto.

Il rapporto rilevava che ogni agente delle forze dell’ordine deve essere consapevole della possibilità che possano essere feriti o uccisi.

Arredondo ha testimoniato per ore in un’udienza a porte chiuse davanti a un comitato della Texas House, ma raramente ha parlato pubblicamente dopo la sparatoria. Il suo avvocato, George E. Hyde, detto in precedenza al Texas Tribune Ha detto di essere stato coinvolto come primo soccorritore e ha risposto alla sparatoria e “non era in grado di gestire l’intero sistema”.

“L’assenza di un mandato effettivo potrebbe minare sia le componenti Stop the Killing che Stop the Dying”, afferma il rapporto.

Il rapporto ha anche confermato che Uvalde era con un insegnante di scuola Chiuse la porta esterna dietro di lei mentre si ritirava all’interno dell’edificio. Ma si è aperto. Il tiratore non ha avuto problemi ad entrare. Tuttavia, se fosse stato chiuso a chiave, l’uomo armato avrebbe potuto sparare fuori dalle finestre e in qualche modo avere accesso alla porta.

Blair ha affermato che questa è la prima volta che ad ALERT viene chiesto di produrre un rapporto formale dopo l’azione. I funzionari del DPS hanno fornito informazioni e accesso alle prove. Il rapporto è la prima puntata di uno studio previsto in tre parti, ha affermato Blair.

“La maggior parte di ciò che hanno fatto non è coerente con la nostra risposta ottimale, ma devi dare alle persone il beneficio del dubbio”, ha detto Blair. “Il punto non è dire che queste persone hanno imbrogliato o sono responsabili, ma identificare cosa le cose sono andate bene e cosa no”.

Senato dello Stato del Texas. Roland Gutierrez (D) ha affermato che il rapporto non offre nulla di nuovo sul fatto che la risposta della polizia sia stata imperfetta e in netto contrasto con ciò che le forze dell’ordine hanno fatto in altre recenti sparatorie di massa. Il senatore ha osservato che il rapporto non descriveva in dettaglio il ruolo svolto dalle truppe di stato del Texas.

“DBS ha facilitato questa affermazione”, ha detto Gutierrez. “Dobbiamo davvero credere che il tizio che ha rotto le risse alla mensa stia conducendo lo spettacolo quel giorno?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.