Il presidente Biden si reca in Arabia Saudita, promettendo di creare uno stato “Baria”.

Segnaposto quando vengono caricate le azioni dell’articolo

Il presidente Biden ha in programma di recarsi in Arabia Saudita alla fine del mese, un significativo allontanamento dal suo impegno di considerare il paese un paese “bariya” come candidato alla presidenza, secondo tre dirigenti senza nome per condividere i dettagli del viaggio ancora da annunciare . .

La visita del presidente a Riyadh segue gli sforzi ad ampio raggio della sua amministrazione per costruire legami con la nazione ricca di petrolio per ridurre i prezzi del gas negli Stati Uniti, che è salito alle stelle negli ultimi mesi.

La tappa in Arabia Saudita dovrebbe essere aggiunta al viaggio all’estero di Biden alla fine di questo mese, e si recherà in Israele, Germania e Spagna, hanno detto i funzionari.

La Casa Bianca non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Le relazioni tra gli Stati Uniti e l’Arabia Saudita sono state tese dall’assassinio nel 2018 di Jamal Kashoghi, editorialista del Washington Post e critico esplicito del governo saudita. L’intelligence statunitense ha stabilito che Mohammed bin Salman, il principe ereditario e leader ad interim, ha ordinato l’assassinio di Kashogi.

Durante un dibattito democratico nel 2019, Biden ha detto dell’Arabia Saudita: “Pagheremo davvero il prezzo per loro e li renderemo davvero barbari.

Ha anche affermato che il valore della ripresa sociale nell’attuale governo in Arabia Saudita è molto basso.

Ora la visita di Biden, vista la storia degli abusi dell’Arabia Saudita, potrebbe sollevare nuovi dubbi sulla promessa dell’amministrazione Fiden di mantenere i diritti umani al centro della sua politica estera, soprattutto contro le donne.

Durante la sua visita, il presidente dovrebbe incontrare Mohammed, hanno detto i funzionari, aggiungendo che il suo massimo consigliere per il Medio Oriente è il culmine di una mezza dozzina di visite sensate nel Regno dell’Arabia Saudita negli ultimi due anni. Brett McCurk e il suo inviato speciale per gli affari energetici Amos Hochstein.

Gli Stati Uniti affermano che i due sono tornati in Arabia Saudita e negli Emirati Arabi Uniti la scorsa settimana per affrontare una serie di questioni, tra cui la visita del presidente e l’aumento dei prezzi dell’energia e l’aumento dell’inflazione, che potrebbero ostacolare il punteggio di approvazione del presidente. Il funzionario, come altri, ha parlato in modo anonimo per discutere importanti dettagli diplomatici.

La decisione se consentire una visita presidenziale al principe ereditario ha diviso i membri dell’amministrazione Biden, molti dei quali volevano prendere le distanze dalla dittatura ricca di petrolio dopo che l’ex presidente Donald Trump ha stabilito legami significativi con lo stato, che ha fatto arrabbiare i diritti umani. Avvocati.

Ma i pubblici ministeri per aver mantenuto stretti legami con Riyadh alla fine hanno avuto successo dopo l’invasione russa dell’Ucraina il 24 febbraio.

L’impatto del conflitto sul petrolio e Prezzi della benzina L’amministrazione Biden ha espresso preoccupazione per le sue relazioni con l’Arabia Saudita, che ha ripetutamente respinto le richieste degli Stati Uniti di aumentare la produzione di petrolio.

Nonostante la promessa della campagna di isolare ulteriormente Riyadh, l’incontro con Maometto è stato in definitiva visto come un atto necessario di vera politica per ridurre i prezzi dell’energia e l’inflazione. Non è chiaro se la mossa ridurrà significativamente i prezzi del petrolio.

Giovedì gli stati membri dell’OPEC + hanno annunciato che il gruppo aggiungerà 648.000 barili al giorno a luglio e agosto, accelerando moderatamente i piani già in atto per affrontare le lamentele dell’epidemia. La produzione è stata potenziata tra le pressioni della Casa Bianca affinché l’OPEC + colmi il divario creato dalle sanzioni alla Russia. Ma molti analisti energetici ritengono che la decisione avrà solo un impatto moderato e non è chiaro se in estate si verificheranno ulteriori incrementi di produttività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.