Finali NBA 2022: tre ragioni per battere i Celtics Warriors, incluso il cacciatore di Boston Stephen Curry

Insieme a Boston CelticsVincere la 7a partita Miami Heat La finale NBA 2022 è fissata per domenica. Celtics, seme n. 2 dell’Oriente, con faccia Golden State WarriorsSeme n. 3 dell’Occidente.

La prima partita è fissata per giovedì a San Francisco. I guerrieri hanno preferito (-155 a +135 di Boston, secondo Caesars Sportsbook), ma scelgo sette Celtics. Penso che si adattino bene al Golden State. Ecco tre aree in cui i Celtics possono lavorare a loro favore per emergere con il campionato NBA 2022.

1. Il movimento dei Warriors contro i Celtics cambia

Non solo questa difesa celtica è una delle migliori della storia moderna, ma è anche adatta per combattere tutto il movimento senza palla del Golden State. Boston sta cambiando tutto, rendendo la vita più difficile a Clay Thompson, Stephen Curry e Jordan Poole mentre cercano di uscire dagli schermi e nella direzione sbagliata. Ciò si rifletteva nei numeri.

I Warriors non sono una grande squadra di caccia al match-up, il che è positivo perché non c’è nessun anello debole nella caccia nella difesa di Boston (si potrebbe obiettare, forse, Grand Williams nello spazio). Creare un look di qualità costante a metà campo può essere difficile per i Warriors. Marcus Smart, Jason Tatum, Derrick White, Jaylan Brown, tutte queste persone possono giustamente molestarsi a vicenda e Al Harford è ben sorvegliato lungo il perimetro, quindi non importa cosa stiano combinando il curry o la piscina. Fino a situazioni tardive.

Il Golden State Shot vuole agire all’inizio del tempo, ma quanto bene Boston si riprende dai cecchini potrebbe trascinare molti più possedimenti di quelli che vogliono i Warriors – al momento, per favorire Boston.

E non dice nulla sulla tendenza a far girare la palla al Golden State. Boston metterà più pressione sulla palla. Stanno per cambiare il recupero dei doppi di inseguimento. Prenderanno il modo in cui Miami li ha catturati. Riusciranno i Warriors a trovare abbastanza spazio per sparare durante questa serie? A velocità, ovviamente. Ma a lungo termine, penso che la difesa di Boston presenti molti problemi per il Golden State.

2. Aprire la stagione sul gradino

Mentre i Celtics Warriors non hanno fornito un debole collegamento difensivo per raggiungere l’obiettivo (a seconda di quanto tempo Baton Friesard guarda in questa serie), Boston andrà direttamente sul marciapiede e sulla piscina.

Boston ha trascorso una discreta quantità di tempo a dare la caccia ai matchup preferiti contro Miami e la squadra ha visto la vittoria. Golden State ha gestito bene quando Luca Tonsick ha spesso preso di mira Charcoal nell’ultimo round con big and rolls; Non volevano trasferire il curry a Tansik perché non volevano lasciarlo a difendere Totem o Brown in finale, quindi avevano uno spettacolo di curry / copertura sufficiente per fermare la velocità di Tansik in modo che potesse farlo il difensore originale. Curry si riprese quando tornò al suo lavoro.

C’è una vulnerabilità in queste frazioni di secondi per il ripristino. Questi rinforzi di copertura e di ali che affondano nelle corsie di guida apriranno tiratori e registi secondari per Boston, il che è meglio che punire Golden State in questo caso rispetto a Dallas. Jalen Brunson non è Brown, anche se a volte sei responsabile dell’incapacità di Brown di triplicare all’unisono. Intelligenti, bianche, tutte queste persone giocheranno senza saltare se continuano a influenzare a loro favore. Boston Paint è un enorme successo quando è determinato a farlo.

I Warriors, che non vogliono raddoppiare la squadra, hanno un pasticcio in mano per tenere dritti Charlie e/o Pool, mentre la pressione è troppo bassa per spingere il Golden State a Boston. Quello).

3. La dimensione è importante

I Warriors erano, statisticamente, una squadra rigenerativa migliore dei Celtics, ma guarda i matchup. Golden State ha giocato contro una piccola squadra di Dallas e la squadra di Memphis senza Steven Adams nella mezza serie (quando Adams ha giocato, li ha infortunati allo specchio con 12 rimbalzi offensivi in ​​4 e 5 partite nei suoi minuti). Boston ha dovuto fare i conti con Dollari E Heat, le loro file più piccole pendono molto più duramente di quanto raccomandato.

In questa partita, i Celtics – con Horford e Robert Williams in buona salute – hanno potuto giocare su una scala più ampia rispetto a Golden State, che è stato interpretato meglio da Kevon Looney (che ha completamente ribaltato la sceneggiatura di Adams in Gara 6 Clinker). Un attacco a 11 Adams, di cui 22 board) ma cinque è spesso più piccolo con Tremond Green.

Nessuno nei Celtics dà la caccia agli attacchi come Adams, ma se Looney Boston dovesse giocare grandi minuti per mantenere la presa sullo specchio, ridurrebbe la potenza di fuoco offensiva di Golden State. Williams nella serie di sette partite? Inoltre, Harford estenderà Looney in grandi file fuori dalla vernice.

Tremond Green va in guerra, apparentemente con Andrew Wiggins che è un rimbalzo di livello solido (come Curry), e i Warriors sono più che capaci di possedere o vincere questa partita (la rigenerazione degli attacchi non è mai stata così difficile). Prevedi tutti i rimbalzi lunghi di tiri da 3 punti).

Ma Boston, sulla carta, ha avuto l’opportunità di stabilire un certo predominio fisico sui tabelloni (quando capirà che Golden State cercherà di riequilibrarsi nel passaggio allo spotting dei cecchini). In tal modo, la dimensione del perimetro a due vie si è combinata con l’orgoglio di Boston, creando coerenti opportunità di seconda possibilità, aggiungendo una serie su scala più ampia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.