Donald Trump dovrebbe annunciare un’offerta presidenziale del 2024

L’ex presidente è Donald Trump Previsto per annunciare Martedì sera si candida per un terzo mandato alle elezioni presidenziali.

È stato Nota nelle ultime settimane E i mesi che gli piacciono. “Lo farò di nuovo”, ha detto Trump ai partecipanti al rally in Iowa all’inizio di questo mese.

Ha in programma di annunciare la sua candidatura a un evento alle 21:00 ET nella sua tenuta di Mar-a-Lago in Florida. I repubblicani stanno ancora vacillando Dal momento che gli elettori hanno rifiutato diversi candidati per le gare chiave, molti dei quali sono stati approvati e scelti da Trump.

Alcuni repubblicani hanno accusato Trump di aver gonfiato il numero di candidati estremisti che alla fine sono stati respinti dagli indipendenti e hanno fatto poco per ispirare gli elettori di base. “Il partito deve superare Donald Trump”, ha detto dopo le elezioni il senatore del GOP della Pennsylvania Pat Toomey in pensione. Il tenente governatore democratico John Fetterman ha sconfitto il repubblicano Mehmet Oz nella corsa per il seggio di Toomey.

L’ex governatore del Massachusetts Charlie Baker, un repubblicano, ha suggerito che la presa di Trump sul GOP danneggerebbe le possibilità di un’eventuale “marea rossa”.

“C’è un’influenza significativa da parte dell’ex presidente e penso che l’influenza possa danneggiare il partito e danneggiare le possibilità del partito il giorno delle elezioni”, ha detto Baker alla CNN.

Dopo il 6 gennaio 2021, Trump deve affrontare anche le critiche del suo ex vicepresidente, Mike Pence. Attacco alla capitale degli Stati Uniti portando a una spaccatura tra i due.

ha chiesto ABC News Se crede Trump dovrebbe ricandidarsi alla presidenza, l’ex vicepresidente ha detto che tocca al popolo americano, ma “penso che avremo scelte migliori in futuro”.

Pence è un potenziale candidato alla presidenza nel 2024.

Alcuni alleati di Trump hanno esortato l’ex presidente ad aspettare fino a dopo il ballottaggio in Georgia del 6 dicembre tra il senatore democratico Raphael Warnock e lo sfidante repubblicano Herschel Walker. Lo ha riferito la CBS, ma Trump li ha ignorati. Ha pensato che sarebbe sembrato debole se avesse annunciato un comitato esplorativo, non la sua campagna, ha detto la scorsa settimana a CBS News un consigliere senior.

Il giorno in cui era previsto il suo annuncio, uno dei suoi più stretti alleati, il senatore del GOP della Carolina del Sud. Anche Lindsey Graham ha detto che non pensa che Trump debba ancora annunciare la sua candidatura alla Casa Bianca.

“Penso che dobbiamo arrivare al 2022 prima di parlare del 2024”, ha detto martedì ai giornalisti. Pensa che Trump abbia “una buona possibilità – forse una buona possibilità – di un ritorno a seconda di come si svilupperà il paese nel prossimo anno”. Ma prima, ha detto Walker-Warner, riferendosi alla corsa al ballottaggio del Senato, “voglio avere la Georgia dietro di noi”.

Sebbene l’influenza di Trump nel partito rimanga forte, le gare perdenti di molti candidati sostenuti da Trump, Il governatore della Florida Ron DeSantis’ Prestazioni dominanti la scorsa settimana e I repubblicani non riescono a conquistare il Senato Alcuni hanno sollevato dubbi sulle prospettive 2024 dell’ex presidente.

Entra in gara sia personale che professionale Battaglie legali Questo non è stato ancora risolto.

E così è stata questa settimana Il comitato ristretto della Camera gli aveva chiesto di testimoniare il 6 gennaio Sulle sue azioni durante l’attacco alla capitale degli Stati Uniti da parte di migliaia di suoi sostenitori il 6 gennaio 2021. Ha citato in giudizio nel tentativo di bloccare il comitato di selezione Citazione.

In una lettera a Trump, i presidenti del gruppo, la deputata Penny Thompson, democratica del Mississippi, e Liz Cheney, repubblicana, repubblicana del Wyoming, hanno scritto a Trump che il gruppo “ha pianificato e raccolto personalmente una grande quantità di prove, compresi i tuoi ex incaricati e il personale, per ribaltare le elezioni presidenziali del 2020 e prendere pacificamente il potere.” Ha anche supervisionato diversi sforzi nell’area per prevenire il cambiamento.

Finn Gomez, Robert Costa, il maggiore Garrett e Alan He hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.