Confessione del taccuino di Brian Laundry, “Ho finito la sua vita”

La prima visione pubblica della confessione lasciata da Brian Laundry in un taccuino Palude della Florida Dove si è suicidato l’anno scorso rivela le sue ultime parole.

“Ho finito la sua vita”, si legge nella nota Recuperato dall’FBI Da Myakkahatchee Creek Ecological Park il 20 ottobre 2021. “Sono stato gentile. Ho pensato che fosse quello che voleva, ma ora vedo tutti gli errori che ho fatto. Sono andato nel panico. Sono rimasto scioccato”.

Laundry ha scritto di aver scelto di porre fine alla sua vita dopo che Petito si è ferito in una caduta nel Wyoming. Ha aggiunto: “Dal momento in cui ho deciso, il suo dolore era scomparso e sapevo che non potevo stare senza di lei”.

Gli avvocati che rappresentano le famiglie Bettito-Schmidt e Laundry si sono incontrati venerdì presso l’ufficio di Tampa Field dell’FBI. Fox News Digital ha ricevuto copie di appunti scritti da Laundry prima della sua morte.

I genitori di KP Pettito, l’avvocato di Brian Laundry, sono comparsi davanti al tribunale della Florida per conoscere il destino della causa civile.

“Per favore, non rendere la vita della mia famiglia difficile”, dice il taccuino, “hanno perso un figlio, una figlia e una figlia – la donna più meravigliosa del mondo. KP mi dispiace”.

All’inizio della giornata, ha scritto: “Mi dispiace per la mia famiglia. [as] Un terribile dolore (sic).”

Parte del taccuino che Brian Laundry ha lasciato. (Michael Ruiz / Fox News Digital)

Quella mattina Fox News Digital portò i genitori di Laundry al parco, dove incontrarono un detective di Northport e un membro dell’FBI che andarono nella palude e credevano che il loro figlio fosse scomparso alcune settimane prima. Fino ad allora ricerche approfondite sono state ostacolate dalle inondazioni.

Christopher Laundry si è imbattuto in una borsa asciutta che in seguito è appartenuta a suo figlio. La confessione è stata fatta su un taccuino raccolto dall’FBI quella mattina.

“Oggi l’avvocato della famiglia Bettito Patrick Reilly ed io ci siamo incontrati con l’FBI a Tampa per smistare e sequestrare gli effetti personali appartenenti a KP e Brian”, ha detto a Fox News Digital Friday l’avvocato della famiglia di lavanderia Steve Bertolino. “Come parte del recupero della custodia dell’FBI, mi è stato dato il taccuino di Brian, che ho restituito. [the] Stessa cosa per Chris e Roberta Laundry”.

Anche la madre di Pettito, Nicole Schmidt, ha partecipato all’incontro di Tampa.

Brian Laundry ha scoperto: i genitori potrebbero aver perso l’opportunità di esprimersi

L’FBI ha rilasciato gli investigatori a gennaio Brian ha trovato la confessione di Laundry Sulla nota, è stato sott’acqua per circa cinque settimane.

Si ritiene che KP Pettito sia stato ucciso il 28 agosto. Una ricerca condotta dall’FBI ha trovato i suoi resti il ​​19 settembre nella foresta nazionale di Bridger-Dayton. L’autopsia del Wyoming l’ha dichiarata morta. Strangolamento.

Leggi il testo completo del testo seguente (per utenti mobili: Clicca qui per leggere)

GABBY PETITO: L’FBI chiude le indagini per omicidio dopo aver rivelato la confessione del taccuino di Brian Laundry

Brian Laundry è tornato a casa La polizia ha detto ai suoi genitori a Northport, in Florida, il 1 settembre, citando un record di un lettore di targhe che il suo furgone stava arrivando in città. Secondo l’FBI, ha anche inviato messaggi di testo falsi dal telefono di Petito per coprire il crimine e rubare la sua carta di debito.

Le lavandaie si sono accampate sulla spiaggia Al parco di Fort de SotoA sud di San Pietroburgo, Pettito non ha detto nulla pubblicamente sulla scomparsa.

Infine, l’11 settembre, la madre di Petito, Nicole Schmidt, ha denunciato la sua scomparsa alla polizia della sua città natale. A Long Island a New York. Hanno contattato la polizia di Northport, che ha bussato alla porta della lavanderia, dove hanno trovato il silenzio.

Omicidio di KB Pettito: scadenza mancata con Brian Laundry

Il 13 settembre, Brian Laundry si è nascosto in una palude nonostante le telecamere di sorveglianza nascoste installate intorno alla sua casa. Quella fu l’ultima volta che fu visto vivo.

Suo padre ha poi consegnato volontariamente le pistole della famiglia all’FBI e ha detto che una persona potrebbe essere scomparsa. Gli investigatori hanno trovato un revolver vicino allo scheletro di Brian Laundry nella palude.

Nelle vicinanze c’erano una bottiglia d’acqua appartenente a Petito e altri oggetti appartenenti alla coppia.

Bertolino ha detto che condividerà il contenuto della nota “per una questione di trasparenza”.

Ha detto che non avrebbe commentato ulteriormente poiché c’erano ancora casi pendenti in tribunale.

Audrey Ganglin di Fox News ha contribuito a questo rapporto.

Leggi gli aggiornamenti su FOXNews.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.