Breaking News :

Football Economy – È scontro tra la Lega serie A e Aic sul tema taglio stipendi dei calciatori

scontro tra la Lega serie A e Aic sul tema taglio stipendi dei calciatori

foto gazzetta sampdoriana

Sulla questone taglio degli stipendi dei calciatori, causa Coronavirus, è scontro tra la Lega Serie A e l’AIC (Associazione Italiana Calciatori). Dopo l’Assemblea di Lega di ieri mattina infatti, non sono tardate ad arrivare le dichiarazioni da parte dei rappresentanti AIC, in particolare del presidente Damiano Tommasi e del vicepresidente Umberto Calcagno.

La Serie A a margine dell’Assemble ha spiegato con un comunicato come verrà attuata la riduzione degli ingaggi: “prevede una riduzione pari a 1/3 della retribuzione totale annua lorda (ovvero 4 mensilità medie onnicomprensive) nel caso non si possa riprendere l’attività sportiva, e una riduzione di 1/6 della retribuzione totale annua lorda (ovvero 2 mensilità medie onnicomprensive) qualora si possano disputare nei prossimi mesi le restanti partite della stagione 2019/2020. Resta inteso che i Club definiranno direttamente gli accordi con i propri tesserati”.

“Se le società di serie A si devono trovare in assemblea per dire che non pagheranno gli stipendi, quando in realtà a tu per tu con i giocatori i singoli club stanno cercando accordi di buon senso, è molto preoccupante”. Il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi, ha così commentato all’ANSA la proposta delle Leghe sul taglio degli stipendi. “Come ha detto Messi, non riesco a capire la logica imprenditoriale alla base di questo comportamento: mettere in cattiva luce i giocatori, principali protagonisti dello spettacolo, quando tutti o quasi stanno già discutendo con i club come uscire insieme da questa crisi. Mi pare una follia”.

“È una proposta vergognosa e irricevibile” – ha aggiunto il vicepresidente Umberto Calcagno. “È chiara l’indicazione che si vuol far pagare solo ai calciatori gli eventuali danni della crisi. L’unica parte rilevante del comunicato della Lega è l’inciso con cui si dice che le squadre dovranno negoziare le modifiche contrattuali con i singoli giocatori”.

Please follow and like us:

Redazione Football

Read Previous

Football Economy – Il Real Madrid ha messo a disposizione il Bernabéu per l’emergenza Coronavirus

Read Next

Football Economy – La Roma ha messo 77 dipendenti in cassa integrazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *