Breaking News :

Football Economy – Martin Garrix produrrà l’inno di Euro 2020

Martin Garrix produrrà l'inno di Euro 2020

Martin Garrix onstage announced as the official music artist for UEFA Euro 2020 at ADE, Amsterdam on Saturday the 19th of October 2019.

Martin Garrix è stato nominato Official Music Artist di UEFA EURO 2020: sarà lui a produrre l’inno ufficiale e le altre musiche del primo Europeo itinerante della storia. Il dj e produttore ventitreenne ha dato la notizia qualche settimana fa mentre si esibiva all’Amsterdam Dance Event. Il brano, che vedrà la collaborazione di un famoso cantante, sarà presentato nella primavera del 2020: entrambi gli artisti lo eseguiranno per intero per la prima volta durante la cerimonia di apertura di UEFA EURO 2020, in programma allo stadio Olimpico di Roma il 12 giugno. In quell’occasione sarà in campo l’Italia di Roberto Mancini, che sabato 12 ottobre – grazie al 2-0 casalingo contro la Grecia – ha ottenuto l’aritmetica certezza della qualificazione e del primo posto nel girone. Gli Azzurri giocheranno le prime tre gare, quelle della fase a gironi, a Roma.

Oltre all’inno ufficiale, Garrix produrrà la musica dell’ingresso in campo e quelle da utilizzare in tutte le trasmissioni ufficiali. “È un grande onore creare l’inno ufficiale di UEFA EURO 2020 e sono entusiasta di farlo ascoltare a tutti – ha dichiarato Garrix -. Il torneo avvicinerà più che mai i tifosi al calcio e spero che la mia canzone faccia sentire ogni cittadino europeo parte della manifestazione”.

“Organizzare UEFA EURO 2020 in dodici città è incredibile, ma è il modo perfetto per festeggiare i 60 anni di questa grande competizione. La musica è la mia passione, ma mi piace anche il calcio, quindi è ancora più speciale poter creare l’inno di quello che sarà il più grande Campionato Europeo della storia”.

UEFA EURO 2020, in occasione dei 60 anni di storia della competizione, sarà per la prima volta itinerante, con 12 città ospitanti: oltre a Roma, le sedi di gioco saranno Amsterdam, Baku, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Dublino, Glasgow, Monaco e San Pietroburg. Lo Stadio di Wembley a Londra ospiterà le semifinali e la finale.

Ispirato dalle gesta del connazionale Tiësto alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Atene del 2004, negli anni Garrix ha saputo scalare le classifiche mondiali, piazzando al numero uno successi come “Don’t Look Down (con Usher)”, “Scared to be Lonely (con Dua Lipa)” e “In the Name of Love (con Bebe Rexha)”. Garrix ha anche prodotto brani con i più grandi nomi dell’industria musicale come Tiësto, David Guetta (autore dell’inno ufficiale di UEFA EURO 2016) e, più di recente, Dean Lewis per il nuovo singolo “Used To Love”.

Guy-Laurent Epstein, direttore marketing UEFA, ha dichiarato: “UEFA EURO 2020 sarà un mese di festa in tutta Europa. Per dar via ai festeggiamenti, non c’è persona migliore di Martin Garrix. La musica e il calcio sanno unire la gente: poiché il torneo si giocherà in 12 città, il tema comune di UEFA EURO 2020 sarà proprio l’unità”.

È possibile vincere un incontro con Martin Garrix durante il sorteggio della fase finale di UEFA EURO 2020, in programma a Bucarest il 30 novembre: per le info è sufficiente collegarsi a www.euro2020.com/Martin-Garrix.

Please follow and like us:
error

Redazione Football

Read Previous

Football Economy – PUMA Football presenta il kit Away “Crafted from Culture” per l’Italia

Read Next

Football Economy – Suso cambia agente, lasciato Alessandro Lucci

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *