Breaking News :

Football Economy – Torino, Chievo e Fiorentina chiedono risarcimento a IMG: ecco la cifra

Torino, Chievo e Fiorentina chiedono risarcimento a IMG ecco la cifra

eurosport

Torino, Chievo e Fiorentina fanno causa a IMG e chiedono un risarcimento di 554 milioni di euro. Come riportato da Milano Finanza in un articolo di Andrea Montanari, i tre club italiani Torino, Chievo e Fiorentina sono passati all’azione contro IMG, chiedendo un risarcimento di 554,6 milioni di euro, puntando al sequestro conservativo di 344 milioni di euro.

Torino, Chievo e Fiorentina si stanno muovendo per vie legali contro IMG dopo che l’Antitrust  ha nei mesi scorsi redatto multe da 67 milioniMP Silva, IMG e B4 Capital per il cartello sui diritti tv esteri

Torino, Chievo e Fiorentina a luglio scorso hanno presentato tre istanze distinte nei confronti di IMG e di altre parti non correlate presso il Tribunale di Milano, sostenendo che IMG si è impegnata in pratiche anticoncorrenziali in merito alle offerte per alcuni diritti televisivi dei campionati di calcio di Serie A e Serie B.

Le tre società hanno chiesto a IMG cifre differenti per il risarcimento danni: Il Torino 167,8 milioni, il Chievo 241,6 milioni e la Fiorentina 145,2 milioni di euro di danni. Torino, Chievo e Fiorentina puntano al sequestro delle attività per un importo rispettivamente fino a 110,1 milioni, 152,8 milioni e 81,1 milioni di euro, come si legge in un documento depositato presso la SEC.

“La Società intende difendersi da tali accuse e il management ritiene che la Società abbia difese meritorie nei confronti di tali accuse, inclusa l’assenza di danni permanenti e reali. Il contenzioso, tuttavia, è intrinsecamente incerto e non vi è alcuna garanzia che la Società riuscirà a difendersi da tali accuse”, si legge nel documento.

Please follow and like us:
error

Redazione Football

Read Previous

Football Economy – Real Madrid, ricavi a 757 milioni e utile di 38,4 milioni

Read Next

Football Economy – Fatturato e utili da record per il Bayern Monaco, ecco la cifra

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *